Come scegliere il frullatore

Acquistare un frullatore, apparentemente, sembra una cosa facile. Si pensa che questi apparecchi siano tutti uguali e che facciano tutti il loro lavoro. Purtroppo non è così. Capita spesso di acquistare un frullatore che solo in seguito si scopre non essere in grado di fare quello per il quale è stato acquistato (frullare). Spesso rimangono nel bicchiere pezzi più o meno grandi ed il risultato è tutt’alto che omogeneo e cremoso. Si tratta di un problema che risiede nella progettazione dell’apparecchio e che non è possibile individuare se non con una prova pratica del frullatore. Per evitare di acquistare un frullatore con questo difetto la cosa migliore è scegliere prodotti di marca dato che questi apparecchi ricevono normalmente maggioreattenzione nella fase di progettazione rispetto alle sottomarche. Se consideriamo che più o meno tutte le linee di produzione sono realizzate nei soliti paesi asiatici e che la qualità dei produtti è abbastanza uniforme, la progettazione rimane il vero elemento di distinzione tra un frullatore e l’altro.

Ovviamente quanto detto vale per i frullatori “classici” laddove per quelli ad immersione valgono anche altre raccomandazioni, non meno importanti, che esamineremo più avanti.

Ma quali altre caratteristiche deve avere un buon frullatore? Sicuramente deve adottare tutti gli accorgimenti tecnici a tutela della sicurezza degli utilizzatori. Mi riferisco alla certificazione europea (CE) ed al meccanismo di blocco del motore quando il coperchio del bicchiere è aperto. Non meno importante, deve essere presente un meccanismo anti surriscaldamento che blocca il funzionamento del frullatore per il tempo necessario a far raffreddare il motore.

Infine parliamo degli accessori a corredo. Un buon frullatore dovrebbe avare a corredo il macina caffè e l’accessorio per preparare lo zucchero a velo. Non so se avete mai provato a macinare il caffè a casa ma posso garantire che il caffè appena macinato permette di preparare un espresso che ha un gusto ed un profumo più intenso rispetto a quello che sarebbe possibile ottenere partendo da un macinato sottovuoto.

Clicca qui per vedere il frullatore che preferisco.

Frullatore a immersione

E’ il frullatore che permette di tritare gli alimenti senza doverli spostare dalla pentola. Funziona immergendo nella pietanza la parte dell’apparecchio dove sono presenti le lame. Azionando l’apparecchio le lame cominciano a tritare gli alimenti. Esistono frullatori a immersione a batteria, che permettono una migliore flessibilità d’impiego, e apparecchi a filo. Qualora si preferisca acquistare il modello a batteria bisogna scegliere un frullatore di marca perché la durata della batteria ed i tempi di ricarica sono un fattore critico normalmente garantito nei modelli di marca.

Ricette per frullatore

Ecco alcune ricette per preparare bevande dissetanti e salutari con il frullatore.

Frullato al cioccolato

15 gr. di cacao in polvere, 60 gr. di zucchero, 1,5 bicchieri di latte, 1 bicchiere di ghiaccio precedentemente triturato.

Frullare fin tanto che il composto non risulta omogeneo e  servire in bicchiere decorato con una fragola.

Frullato alla panna

Riporre per un’ora  50 gr. di panna, 100 gr. di zucchero, un bicchiere di rum e un bicchiere di tè nel congelatore. Successivamente mescolare gli ingredienti e frullare il tutto per circa un minuto. Servite in  bicchiere ampio decorato con un cioccolatino e una spolverata di cacao..

Frappé allo zabaione

50 gr. di zucchero, 4/5 tuorli d’uovo, un bicchiere di ghiaccio precedentemente tritato, un bicchiere di marsala. Frullare fin tanto che il composto non risulta omogeneo. Servire in bicchiere capiente decorato con cioccolatino.

Frullato di fragole e panna

Frullare 300 gr. di fragole (precedentemente pulite e lavate) con un bicchiere di latte, un bicchiere di panna da montare, due fette di ananas ed un bicchiere di succo d’arancia.

Aggiungere 2 cuchiai di zucchero, 1/2 bicchiere di ghiaccio tritato e  frullate il tutto per un minuto.

Servite in bicchiere ampio decorato con una fagola.

Frullato di arance

Tagliare a spicchi 4 arancie precedentemente sbucciate. Unite 1 bicchiere di latte, 5 cuchiai di zucchero ed 1 bicchiere di ghiaccio tritato. Frullare il tutto fin tanto che il composto non risulta omogeneo.  Servire in bicchiere grande decorato con spicchi di arancia.

Frullato di arance (2)

Spremere e filtrare il succo di 4 arance, metterle nel frullatore aggiungendo 1 bicchiere di latte, 1 bicchiere di ghiaccio tritato e 4 cucchiai di zucchero. Frullare per due minuti e servire subito per preservare al meglio le vitamine e gli enzimi di cui sono ricche le arance.

Frullato di mele

Sbucciare e togliere il torsolo di 1 mela. Frullare per 2 minuti aggiungendo 3 bicchieri di latte e 1 bicchiere di ghiaccio tritato. Aggiungere zucchero a piacimento e servire subito.

Frullato alla banana

Frullare per 2 minuti 2 banane con 1 bicchiere di latte, 2 cucchiai di limone  ed 1 bicchiere di ghiaccio tritato. Zuccherare a piacere e servire subito.